Stazione presso la quale viene effettuato lo smistamento dei singoli carri ferroviari in seguito alla scomposizione di un convoglio in “tagli”, costituiti da uno, due o tre carri; dopo averne sbloccati i freni, i singoli tagli vengono lanciati o lasciati avanzare per gravità dalla sommità alla sella, avente un dislivello di pochi metri, verso i binari al fine di comporre nuovi treni in base alla loro destinazione.