Ormai qualsiasi nave può andare bene, pur di trasportare container dall’Asia all’Europa in una fase in cui i noli hanno superato i 14mila dollari per contenitore e le grandi portacontainer partono e arrivano in ritardo. Da qualche mese vediamo rotte aperte con navi sotto i duemila teu e ora compaiono anche le rinfusiere. Secondo Alphaliner, infatti, la compagnia greca Star Bulk ha ricevuto il via libera per caricare contenitori sulle sue capesize da 175mila dwt. Queste navi possono caricare sul ponte 200 container pieni e 1200 vuoti (soprattutto per riposizionarli dall’Europa alla Cina). Pare che altre compagnie bulk siano pronte a compiere lo stesso passo, usando navi di diverse dimensioni, secondo quanto riferisce la testata Splash24. La stessa testata riporta però alcuni dubbi sulla possibilità che le assicurazioni possano coprire questa situazione. Il britannico P&I Club spiega che trasportare contenitori sul ponte delle navi bulk può comportare problemi di sicurezza. E non sorprende, tenendo conto che in determinate condizioni di mare perfino le portacontainer possono perdere alcuni contenitori e che negli ultimi anni sono aumentati gli incendi scaturiti all’interno dei container. Ciò comporta che gli armatori devono intervenire sulle rinfusiere con rinforzi sul ponte e sistemi antincendio supplementari.

Fonte: TrasportoEuropa