Un nuovo capitolo per la rubrica firmata MULTI LEVEL Consulting e il suo Staff:

A Logistic Interview with…

… per presentarVi chi ci ha reso chi siamo oggi.

Abbiamo chiesto ad alcuni nostri clienti di raccontarsi, di descriverci la loro esperienza del viaggio con noi intrapreso. Cosa li ha spinti a contattarci? Che tipo di progetto è stato effettuato nella loro impresa e che risultati ha prodotto lo stesso?
Queste sono alcune delle domande che andremo a rivolgere ad imprenditori ed imprenditrici, nonché responsabili aziendali, che ci hanno dato fiducia e ci hanno “fatto entrare” nelle loro aziende.
L’ottava storia che vogliamo raccontarVi ora è quella del Dott. Dario Sposito, socio di Autosystem, realtà di ditribuzione di ricambistica automotive sita in Catania.

1. Dott. Sposito, ci presenti la Sua azienda.
Nata nell’agosto del 1996 dall’idea di tre colleghi legati dalla stessa profonda passione, Autosystem si rivolge alle migliori realtà del settore quale partner affidabile in grado di stabilire un rapporto qualitativo e duraturo. Con la copertura di tutto il territorio regionale Autosystem rappresenta oggi un punto di riferimento nel mercato dei ricambi. Esperienza, servizio e professionalità offrono ai nostri clienti un’esclusiva performance d’efficienza. Il nostro valore aziendale portante è: qualità al servizio dei nostri clienti. Il nostro deposito, di 4.500 mq, è situato a Catania. A marzo abbiamo aperto una filiale anche a Palermo. Effettuiamo consegne in 6/8 ore per la Sicilia Orientale, e in 12/24 ore per la Sicilia Occidentale, e il nostro servizio si estende anche in Calabria. Al fine di ottenere una copertura totale e metodica su tutto il territorio, la nostra azienda possiede quattro rappresentanti, mentre i dipendenti totali sono 33.

2. Qual è stato l’input che Vi ha spinti ad approfondire la situazione della Vs. logistica/Supply Chain?
Beh, diciamo che non si è trattato di un input univoco, ma molteplici. Prima di tutto, la nostra azienda è cresciuta negli anni ed automaticamente è aumentata anche la quantità di prodotti da gestire, per tale motivo il nostro obiettivo era calibrare e migliorare il coordinamento interno e gestire efficacemente l’intera supply chain.
In secondo luogo, diamo tanta importanza alle nostre risorse umane, è il personale dell’azienda che rappresenta essa stessa, dunque è essenziale focalizzare l’attenzione sulle persone, affinché ognuno sia il miglior rappresentante di sé stesso e dell’intera impresa.
Per concludere, abbiamo il costante bisogno, o meglio desiderio, di mutare in meglio ed evolverci giorno dopo giorno… dunque è necessario aggiornarci costantemente. Il nostro obiettivo è crescere sempre di più, per tale motivo intraprendere la scelta di consultare esperti del settore rappresenta, secondo il nostro punto di vista, un catalizzatore.

3. Come siete venuti a conoscenza di MULTI LEVEL Consulting?
Abbiamo effettuato una ricerca on-line di professionisti referenziati nel settore e i risultati ottenuti ci hanno indirizzato verso MULTI LEVEL Consulting. Da lì ci siamo incontrati ed è iniziata la collaborazione, circa un anno fa.

4. Effettuato l’Audit, cosa Vi ha portato ad accettare la proposta progettuale?
Abbiamo notato l’elevato livello di esperienza nel settore della logistica e dei trasporti di MULTI LEVEL Consulting. In più il grado di professionalità, sicurezza e serietà ci ha conquistati.

5. Che tipologia di progetto è stata effettuata presso la Vs. azienda e che durata ha avuto?
Il progetto è partito a rilento a causa del Covid-19 lo scorso settembre. Uno degli obiettivi era calibrare l’apparato logistico ed identificare ed eliminare le lacune, dunque la stesura dei flussi TO BE è stata rilevante. Altrettanto importante è stata l’introduzione di un pannello di controllo e di una “cultura del numero”, infatti effettuiamo statistiche e benchmark di attività ogni giorno. Per concludere, l’erogazione di formazione a tutti i livelli, ci ha permesso di aggiornarci, migliorare e ad avere nuove visioni.

6. Durante la fase di realizzazione delle attività, avete riscontrato un aumento di know how da parte di chi ne seguiva lo sviluppo?
Certo che sì. L’innovazione credo che all’inizio può destabilizzare, ma successivamente può apportare solo benefici. Ed è quello che è successo a noi. È chiaro che cambiare metodologia o introdurre “novità” può spaventare, ma solo facendo così è possibile ottenere nuovi risultati. Si dice “per ottenere qualcosa che non hai mai avuto, bisogna fare qualcosa che non hai mai fatto”. Ed è stato proprio così. Tutti, chi più, chi meno, siamo cresciuti professionalmente.

7. Quali e quante difficoltà avete riscontrato nella definizione ed implementazione del progetto?
Sinceramente parlando non abbiamo riscontrato particolari difficoltà. Forse, solo durante la fase iniziale, come dicevo poc’anzi, introdurre nuove metodologie ha, magari, destabilizzato gli “equilibri”, o meglio abitudini passate. Ma successivamente, tutti abbiamo collaborato e ci siamo adeguati ai nuovi cambiamenti.

8. Dopo quanto avete riscontrato i primi segnali di miglioramento all’interno della Vs. struttura e quali sono stati i principali vantaggi che avete raggiunto grazie al ns. intervento?
Dopo poco tempo abbiamo ottenuto un risultato eccellente per quanto riguarda l’introduzione dell’ubicazione della merce. In passato non svolgevamo tale attività, ma dal momento in cui abbiamo iniziato, abbiamo immediatamente riscontrato un miglioramento della fase di picking della merce: la fase di prelievo è divenuta molto più rapida, facile e precisa.

9. Consigliereste la consulenza di MULTI LEVEL Consulting a Vs. Clienti o Partner per migliorare la Supply Chain della loro filiera?
Beh… semplice e banale che sia, la risposta è assolutamente sì! Abbiamo tratto benefici concreti e in breve tempo. In più abbiamo costruito un ottimo rapporto con MULTI LEVEL Consulting: rapporti basati sulla fiducia, ascolto, comprensione e reciprocità, la quale è alla base di qualsivoglia relazione.

Dott. Dario Sposito
intervistato da Daniele Bellinaso