Un nuovo capitolo per la rubrica firmata MULTI LEVEL Consulting e il suo Staff:

A Logistic Interview with…

… per presentarVi chi ci ha reso chi siamo oggi.

Abbiamo chiesto ad alcuni nostri clienti di raccontarsi, di descriverci la loro esperienza del viaggio con noi intrapreso. Cosa li ha spinti a contattarci? Che tipo di progetto è stato effettuato nella loro impresa e che risultati ha prodotto lo stesso?
Queste sono alcune delle domande che andremo a rivolgere ad imprenditori ed imprenditrici, nonché responsabili aziendali, che ci hanno dato fiducia e ci hanno “fatto entrare” nelle loro aziende.

La sesta storia che vogliamo raccontarVi è quella del Sig. Paolo Curzi, Responsabile Aziendale di Uniline, realtà sita in Piandimeleto (PU) nata quale azienda di trasporto intragruppo di System Group ed ora operante nel mondo dei servizi logistici in tutto il territorio nazionale, e non.

1. Sig. Curzi, ci presenti la Sua azienda.
UNILINE nasce nel 2004 da un’esigenza del System Group
: realtà leader nella produzione di tubazioni in plastica. Il Gruppo, che conta tutt’ora 15 aziende nell’area del centro Italia, aveva la necessità di istituire un proprio comparto logistico per ottimizzare i flussi di merce da e per le sue società.
Ecco, quindi, la creazione di UNILINE. Oggi oltre a servire i siti dell’area di Pesaro Urbino, segue anche le esigenze logistiche delle aziende di Potenza, Arezzo, Firenze, Rovigo ed Udine.
Gli uffici sono siti a cavallo fra le province di Pesaro e Urbino, Arezzo, Rimini e Perugia, in una zona strategica. Il personale operativo gestisce ogni giorno oltre 150 viaggi, fra partenze e arrivi, per tutta l’Europa. Per poter far questo, UNILINE può contare su una flotta di proprietà di circa 30 mezzi fra bilici, autotreni, motrici e furgoni; oltre che su una consolidata rete di subvettori.
Tutti i mezzi blu, questo il colore che contraddistingue la società, sono di ultima generazione sia per allineamento coi valori aziendali che per venire incontro alle esigenze di mercato. Ogni unità è dotata di moderni sistemi informatici che ne permettono la localizzazione in tempo reale.
Gli allestimenti, oltre agli standard, prevedono anche equipaggiamenti particolari per il trasporto di materiale edile e ad hoc per i carichi di tubazioni.

2. Qual è stato l’input che Vi ha spinti ad approfondire la situazione della Vs. logistica/Supply Chain?
Siamo ricorsi al mercato della consulenza a seguito di una nuova fisionomia che l’azienda aveva assunto alla fine di un primo percorso di ristrutturazione aziendale.
Dopo un periodo transitorio e di staticità, era nata l’esigenza d’intraprendere un nuovo cammino i cui pilastri fossero l’innovazione ed il personale, in un percorso di mentoring aziendale.
Innovazione, perché avevamo l’esigenza di aggiornarci e di adeguarci anche informaticamente agli standard di mercato.
Personale, perché crediamo nel valore delle risorse umane e siamo convinti che le aziende siano fatte di persone e che queste ne determinino il “valore”. Quindi era nostra intenzione formare e far crescere il capitale umano di UNILINE, dalle posizioni apicali alla trincea operativa. Non solo formazione accademica, ma anche nuovi stimoli e obiettivi sfidanti.

3. Come siete venuti a conoscenza di MULTI LEVEL Consulting?
L’azienda ha effettuato uno scouting on-line per ricercare professionisti referenziati del settore che potessero supportarci nel cammino che eravamo intenzionati ad intraprendere.
I feedback ricevuti ci hanno condotto a MULTI LEVEL Consulting, da lì il primo contatto. E, seguito un primo incontro conoscitivo in videocall, ci siamo incontrati vis a vis presso la nostra sede principale.

4. Effettuato l’Audit, cosa Vi ha portato ad accettare la proposta progettuale?
Sicuramente il background nel settore della logistica e dei trasporti che MULTI LEVEL Consulting poteva condividere.
Anni di esperienza in una multinazionale della logistica, ricoprendo diversi ruoli: dall’operativo al responsabile di filiale hanno permesso a Dario di vedere sia gli errori da non commettere che i punti strategici su cui intervenire.
In secondo luogo la determinazione e l’approccio professionale.
Sono questi gli aspetti che, più di altri, ci hanno rassicurato nell’affidarci a MULTI LEVEL Consulting e Dario Favaretto per la prima progettualità individuata.

5. Che tipologia di progetto è stata effettuata presso la Vs. azienda e che durata ha avuto?
Il primo progetto ha avuto una durata di circa un anno e mezzo. In questo periodo è stata erogata moltissima formazione a tutti i livelli: dal training on the job per il personale operativo al coaching per le figure apicali. Nessuno escluso. Tutti abbiamo fatto un passo avanti professionalmente.
Abbiamo apprezzato molto la presenza assidua e continuativa che ha permesso la riorganizzazione aziendale.
Siamo rimasti soddisfatti, e ciò ci ha portato a creare una collaborazione continuativa su altri contesti ed aziende del Gruppo, e che ci lega ormai da parecchi anni.

6. Durante la fase di realizzazione delle attività, avete riscontrato un aumento di know how da parte di chi ne seguiva lo sviluppo?
Era uno dei must del progetto, quindi sì.
A tutti i livelli c’è stata una tangibile crescita professionale data dal mix di nuove conoscenze, che di cambio di mentalità.
L’evoluzione delle risorse ha fatto avanzare l’azienda, ma di questo ne eravamo consci.

7. Quali e quante difficoltà avete riscontrato nella definizione ed implementazione del progetto?
Difficoltà intese proprio nel significato stretto della parola, non ne abbiamo incontrate molte.
Possiamo dire che alcuni rallentamenti rispetto alla tabella di marcia sono emersi in conseguenza all’introduzione di nuove risorse, e alla conseguente rivisitazione di organigramma e mansionari.
C’è poi la conformazione del nostro settore, caratterizzato da un mercato agguerrito dove molti competitor sono pronti a “scannarsi” per una piccola quota di mercato. Abbiamo rivisitato il ns. approccio commerciale ed operativo per poter rispondere al meglio alle necessità dell’utente tipo.

8. Dopo quanto avete riscontrato i primi segnali di miglioramento all’interno della Vs. struttura e quali sono stati i principali vantaggi che avete raggiunto grazie al ns. intervento?
Già dopo un paio di mesi i benefici erano tangibili, uno su tutti: l’elevazione del personale.
I colleghi dell’operativo hanno avuto una spinta non indifferente. Hanno potuto apprendere un metodo di lavoro efficace ed efficiente oltre che alcuni “trucchi” del mestiere legati all’esperienza di Dario.
Siamo inoltre riusciti a mettere su strada, scusate il gioco di parole, il servizio UNILINE Nord Est. Ovvero l’introduzione di una “linea” lungo l’asse adriatico che ci ha permesso, nell’arco di pochi mesi, di essere riconosciuti dal mercato tra i principali player di questa tratta.

9. Consigliereste la consulenza di MULTI LEVEL Consulting a Vs. Clienti o Partner per migliorare la Supply Chain della loro filiera?
Sì, la nostra esperienza è stata certamente positiva. Abbiamo avuto risultati concreti riscontrati da tutti: sia internamente che dal mercato. Motivo per cui al primo progetto ne sono seguiti altri, tutti d’altrettanto successo.
Dato il rapporto continuativo consolidatosi negli anni, ci sentiamo autorizzati a “certificare” il valore della consulenza di MULTI LEVEL Consulting. Esperienza e determinazione sono le chiavi delle loro performance.
Ovviamente non la consigliamo ai nostri competitor! [Risata, ndr].

 

Paolo Curzi
intervistato da Dario Favaretto