Nell’innovativo centro del corriere espresso il cliente potrà interagire con il personale dell’azienda, spedire e ritirare il proprio pacco, ma anche verificare sul posto la bontà del prodotto ricevuto, provarlo direttamente o effettuare contestualmente il reso.

Cambio di paradigma nella gestione delle filiali di BRT, l’azienda bolognese prima nella Penisola nel trasporto espresso, che da gennaio 2020 è entrata a far parte del network DPDgroup, il maggior operatore europeo del settore.

Con la pandemia e l’esplosione dell’e-commerce, è cresciuta infatti anche la percentuale di clientela che preferisce la consegna fuori casa, per comodità e flessibilità di orario. Ecco quindi che BRT ha deciso di sviluppare una rete di consegne nuova, con la possibilità di scegliere tra edicole, tabaccherie, cartolerie, bar e altri piccoli esercizi come luogo di ritiro e di recapito. Questi centri – denominati fermopoint – hanno orari flessibili e possono essere aperti anche nei weekend, fino a tarda sera o addirittura a orario continuato. In totale in Italia ce ne sono attualmente 5.400.

Ma non basta. Il prossimo step si chiama Smart Urban Depot, un centro interamente dedicato al cliente in cui poter interagire con il personale dell’azienda, non solo per spedire e ritirare il proprio pacco, ma per verificare sul posto la bontà del prodotto ricevuto, provarlo direttamente (per esempio se si parla di un capo di abbigliamento) ed effettuare contestualmente un eventuale reso. Il primo esempio di questo sistema di filiali cittadine è sorto a Bologna, in via Irnerio 23/a, in un’area strategica della città a ridosso del centro storico.

Lo Smart Urban Depot BRT è all’insegna della sostenibilità ambientale, perché si avvale inoltre di una flotta full green composta da cargo bike (biciclette a pedalata assistita con mini-container per il trasporto delle merci) e veicoli a basse emissioni ed elettrici. Il sistema Smart Urban Depot sarà esteso ad altre città di medio-grandi dimensioni sul territorio nazionale.

Tra i servizi aggiuntivi attivati in questo contesto: la messaggistica avanzata con finestra di consegna di 2 ore; le notifiche in tempo reale via sms e email; il myBRT per seguire la spedizione in tempo reale; la possibilità di consegna direttamente al piano del proprio domicilio per colli di qualsiasi volume; e la cosiddetta In flight option, che consente di modificare data e luogo di consegna dopo la partenza della spedizione includendo tra le opzioni di consegna oltre la propria abitazione, anche la rete dei BRT-fermopoint.

«Oggi siamo in grado di trasportare qualsiasi tipo di prodotto, di qualsiasi peso e volume, in qualsiasi parte d’Italia e ben oltre i confini europei, dal comune più piccolo alla grande città – ha commentato Dalmazio Manti, CEO di BRTUna promessa che si concretizza anche implementando la nostra presenza fisica sul territorio a partire dalla nostra città, Bologna, in cui BRT è fortemente radicata e integrata».

Fonte: uominietrasporti.it