La blockchain è sicuramente la principale tendenza tecnologica che ha fatto esplodere il mondo degli affari nel 2018.

Per verificarlo basta guardare le statistiche: oggi 6 compagnie di trasporto e logistica su 10 stanno cercando come applicare la tecnologia di blockchain nelle loro operazioni. Esiste persino un’associazione di compagnie di trasporti formata attorno all’idea di introdurre la blockchain nel mondo degli affari: Blockchain in the Trucking Alliance (BiTA).

Da qui c’è la domanda: perché le tecnologie di blockchain sono così popolari nelle aziende che si occupano del trasporto di merci? Esperto del gruppo di trasporti e logistica AsstrA-Associated Traffic AG, direttore dello sviluppo del business della logistica, AsstrA Vyacheslav Tureiko spiega questo col fatto che tali tecnologie consentono di risolvere i problemi a cui recentemente non ci sono state risposte.

Ad esempio, al momento, l’industria dei trasporti e della logistica affronta una serie di sfide: furto del carico, insufficiente trasparenza delle catene di approvvigionamento, l’origine non chiara delle merci, eccedenza di intermediari nelle operazioni di trasporto merci e analisi incompleta di possibili rischi e perdite. La tecnologia di blockchain può fornire una soluzione ideale ai problemi automatizzando i processi aziendali, rendendoli così più veloci e affidabili.

“Esistono molti modi per utilizzare la tecnologia di blockchain nel trasporto di merci. E l’aspetto più importante della loro applicazione è che la blockchain può migliorare le transazioni e proteggere la  catena di approvvigionamento aggiungendo le etichette a ciascun prodotto. Sarà possibile memorizzare una grande quantità di informazioni su merci, certificati di proprietà e posizione. La possibilità di accedere a tali informazioni in modo rapido e sicuro ridurrà il numero di furti di merci in Europa “, spiega Vyacheslav Tureiko.

Oltre alla tracciabilità dei numeri di carico, la tecnologia della blockchain consente di tracciare e fornire i flussi, facilitando in tal modo l’interazione tra vettori, produttori, fornitori e clienti. Questo aiuta a ridurre il costo complessivo del trasporto.

“Nella blockchain “i contratti intelligenti” possono automatizzare i processi e risparmiare alle aziende logistiche delle ore di lavoro con i documenti”, aggiunge Vyacheslav Tureiko.

I critici hanno espresso la preoccupazione per il fatto che la tecnologia della blockchain diventerà uno “straccio rosso” per gli hacker. Ma le informazioni protette dalla crittografia possono essere archiviate sui computer diversi, che non consentono di scaricare i dati reali.

Per le aziende di logistica, la principale motivazione per l’implementazione operativa delle tecnologie di blockchain è un alto livello di protezione dei dati. Dopotutto, è in questo business che i volumi giornalieri di trasmissione delle informazioni possono raggiungere i terabyte, e il modo migliore per proteggere una tale quantità di dati sembra non essere ancora stato inventato.

fonte: transportonline